Dopo quanto tempo dall’applicazione di un peeling all’acido mandelico ci si può esporre al sole?

Dopo quanto tempo dall’applicazione di un peeling all’acido Mandelico ci si può esporre al sole?

 Sapete cos’è l’Acido Mandelico? Sapete a cosa serve l’Acido Mandelico? Perché è frequente la domanda: Dopo quanto tempo dall’applicazione di un peeling all’acido Mandelico ci si può esporre al sole? In questo approfondimento chiariremo al meglio questi aspetti.

Dopo quanto tempo dall’applicazione di un peeling all’acido Mandelico ci si può esporre al sole?

Il peeling di acido mandelico è composto di alfa-idrossiacidi (AHA) derivati dalle mandorle amare. È considerato un “peeling superficiale”, il che significa che è uno dei peeling chimici più delicati disponibili. Questo acido delicato non è un fannullone, ma insieme alle sue proprietà antibatteriche, è perfetto per tutti i tipi di pelle, specialmente per quelle sensibili. È un’esfoliazione delicata ma completa, che lascia la pelle con un bel colorito sano.

peeling all’acido mandelico

A cosa serve il peeling all’acido mandelico?

L’acido mandelico può essere utilizzato per trattare tre principali problemi della pelle: segni di invecchiamento, acne e pori dilatati, nonché pigmentazione che è il risultato di un’eccessiva esposizione al sole, cicatrici da acne, assunzione di contraccettivi ormonali e gravidanza. Si rivolge a queste problematiche, accelerando il turnover cellulare che rallenta con l’età. I trattamenti con l’Acido Mandelico sono quindi un toccasana per diversi problemi:

  • Melasma.
  • Correzione di linee sottili.
  • Iperpigmentazione.
  • Acne e rosacea.
  • Follicolite.
  • Post acne e seborrea grassa.
  • Comedoni (punti neri).
  • Rughe di espressione minori.
  • Imperfezioni della copertura della pelle.
  • Basso tono e tensione della pelle.
  • Macchie di pigmento, lentiggini, carnagione irregolare.
  • Insufficiente microcircolazione nel rivestimento cutaneo.
  • Pori dilatati.

Gli studi hanno dimostrato che aiuta anche ad aumentare la produzione di collagene!

Peeling all’acido mandelico come funziona?

L’acido mandelico non penetra nella pelle in modo aggressivo. Durante l’applicazione dovrebbe sentirsi solo un lieve bruciore, che dura solo 10 minuti al massimo. In genere, non c’è un reale peeling, ma alcuni sperimenteranno lo sfaldamento delle cellule morte della pelle dopo il trattamento. Quando gli acidi vengono applicati sulla pelle, si tratta di un trattamento esfoliante, il che significa che le cellule morte della pelle vengono sollevate in modo che le cellule più nuove e più sane possano brillare. Il peeling agisce liberando i pori, esfoliando la pelle morta e rinnovando l’aspetto e il tono della pelle.

Controindicazioni dell’acido Mandelico

Come per tutti i trattamenti di peeling esistono delle controindicazioni che devono essere valutate con il medico. Di seguito elenchiamo quelle più comuni:

  • Reazioni allergiche a qualsiasi componente del peeling Mandelico.
  • Piaghe aperte, abrasioni, ascesso infiammato sul viso.
  • Ricorrenza dell’infezione da virus dell’herpes.
  • Esposizione prolungata ai raggi ultravioletti.
  • Febbre.
  • Gravidanza e allattamento.

Effetti collaterali del peeling

Gli effetti collaterali del peeling professionale possono includere arrossamento, secchezza, prurito o irritazione, nonché gonfiore, tensione, desquamazione o formazione di croste. In 2-3 giorni, la pelle può apparire squamosa o abbronzata poiché la superficie più esterna si stacca per lasciare spazio a una pelle più radiosa e nuova. Potresti anche notare uno scolorimento temporaneamente più pronunciato o macchie dell’età mentre salgono sulla superficie della pelle prima di essere rimosse.

Conclusioni

Per rispondere alla domanda iniziale: Dopo quanto tempo dall’applicazione di un peeling all’acido Mandelico ci si può esporre al sole? È molto importante seguire le indicazioni del medico perché esporsi al sole precocemente mette il paziente a rischio Iperpigmentazione. Si consiglia quindi di non esporsi al sole per questo motivo. Per esposizione al sole si intende non prendere direttamente il sole senza protezioni. Una crema protettiva a schermo totale è consigliabile in ogni caso ma ovviamente non per prendere il sole in spiaggia. In linea generale, più è forte il peeling, maggiore sarà il periodo in cui stare attenti all’esposizione diretta.

Per ulteriori informazioni il Dott. Di Leo resta a disposizione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *